Riflessioni recenti

  • Home
  • Politica
  • Il Presidente Mattarella: l’apertura al digitale e alle nuove tecnologie

Il Presidente Mattarella: l’apertura al digitale e alle nuove tecnologie

Il discorso del neo Presidente della Repubblica, On.le Prof. Sergio Mattarella, in occasione del giuramento davanti il Parlamento in seduta comune, ha evidenziato – per la prima volta nella storia di questo evento istituzionale – precisi riferimenti: al digitale, all’innovazione e alle nuove tecnologie.

Nel dettaglio evidenzio quattro precisi passaggi:

“Garantire la Costituzione significa promuovere la cultura diffusa e la ricerca di eccellenza, anche utilizzando le nuove tecnologie e superando il divario digitale“.

“Penso alla Pubblica Amministrazione che possiede competenze di valore ma che deve declinare i principi costituzionali, adeguandosi alle possibilità offerte dalle nuove tecnologie e alle sensibilità dei cittadini, che chiedono partecipazione, trasparenza, semplicità degli adempimenti, coerenza nelle decisioni”.

“La crisi di rappresentanza ha reso deboli o inefficaci gli strumenti tradizionali della partecipazione, mentre dalla società emergono, con forza, nuove modalità di espressione che hanno già prodotto risultati avvertibili nella politica e nei suoi soggetti”.

“I predicatori d’odio e coloro che reclutano assassini utilizzano internet e i mezzi di comunicazione più sofisticati, che sfuggono, per la loro stessa natura, a una dimensione territoriale. La comunità internazionale deve mettere in campo tutte le sue risorse”.

Accolgo con entusiasmo, fiducia e speranza le sue parole augurandomi che siano un preciso segnale di cambiamento per chi è chiamato ad amministrare il nostro Paese.

Il Presidente Mattarella è riuscito a focalizzare il tema dei diritti, dell’organizzazione ed efficacia della Pubblica Amministrazione, della libertà di espressione, della tutela della persona in Rete.

Un discorso che mi ha convinto.

Adesso tocca noi.

Commenti

commenti su Facebook

Lascia un commento